Russell Terrier Club

A+ A A-

Patch: un Jack Russell ai Mondiali di agility

Dal 18 al 20 settembre si è svolta a Dornbirn, in Austria, l’edizione 2009 dei Campionati mondiali di agility dog. Nella squadra che ha rappresentato i colori dell’Italia per la categoria small (cioè i cani con un’altezza al garrese inferiore a 35 cm) era presente il binomio composto dalla piccola Patch, una Jack Russell della bella età di 9 anni, e dalla sua conduttrice Elisa Silvia Solerio, una ragazza che pratica con passione questo sport presso il centro cinofilo Whynot dog di Roma.

Nata nel 2000, Patch ha iniziato a praticare l’agility nel 2004, manifestando subito un estremo interesse per questa attività. Anzi, come ci racconta la sua proprietaria, all’inizio il problema era proprio quello di tenerla sotto controllo:
la sua grande esuberanza e il
desiderio di prendere l’iniziativa senza aspettare il comando del conduttore, uniti a un caratterino estremamente indipendente, hanno dato qualche problema a Elisa, anche lei a quel tempo inesperta e di conseguenza piuttosto insicura. Ma appena Patch ha capito come si doveva comportare e si è resa conto che le conveniva dare retta ai comandi di Elisa, grazie anche all’aiuto di qualche bocconcino di cui è particolarmente golosa, le cose sono cambiate dal giorno alla notte. La sua condotta in campo, sia durante gli allenamenti che in gara, è diventata affidabile e sicura e oggi un percorso con Patch è una garanzia di buona riuscita!

In breve tempo, Patch è diventata quindi una piccola campionessa, riuscendo a superare brillantemente tutti i gradini della sua “carriera” di agilitista, fino ad arrivare a qualificarsi nel gruppo di binomi tra i quali il giudice Bruno Piccinelli, nominato dall’ENCI selezionatore per la Nazionale di agility 2009, doveva scegliere gli atleti per i Mondiali.

Le gare di selezione hanno visto Elisa e Patch piazzarsi sempre al primo posto. Entrate quindi di diritto nella squadra nazionale, le nostre amiche sono arrivate alla vigilia dei Mondiali.

Al momento della partenza, tutto tranquillo! Patch ama viaggiare, l’automobile per lei non presenta nessun problema, neanche se il tragitto da affrontare è lungo, come in questo caso.

Una volta arrivate al campo, però, gli stati d’animo sono cambiati! Elisa racconta che Patch sembrava nettamente percepire l’estrema tensione di un momento così speciale; prima della gara era come “fuori di testa”: ansimava, tirava al guinzaglio, non rimaneva in ‘resta’ prima della partenza. Ma una volta partite, tutta la tensione

si è trasformata in concentrazione sul percorso da compiere e in attenzione verso i comandi della sua conduttrice. Risultato: una gara eccellente!

Alla fine la squadra italiana della categoria small (per inciso, l’unica nazionale ad avere due Jack Russell in squadra) è riuscita a salire sul podio mondiale, classificandosi terza dietro la Russia (prima) e
la Svezia (seconda).

Anche questo splendido risultato è la prova delle innumerevoli capacità e della indiscutibile intelligenza dei nostri amati jack Russell!

Login or Register

Facebook user?

You can use your Facebook account to sign into our site.

fb iconLog in with Facebook

LOG IN

Register

or Annulla

Il nostro sito utilizza i cookies per migliorare la vostra navigazione. Se desiderate maggiori informazioni sui cookie e come controllarne l'abilitazione tramite impostazioni del browser visitate la nostra Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsentite all’uso dei cookie

EU Cookie Directive Plugin Information