Russell Terrier Club

A+ A A-

Standard Parson Russell Terrier

imm 05 F.C.I. Standard N° 339

PARSON RUSSELL TERRIER

Origine: Gran Bretagna
Data di pubblicazione dello standard ufficiale vigente: 13.10.2010
Utilizzo: Terrier da lavoro, con speciale attitudine al lavoro in tana 
Classificazione F.C.I. : Gruppo 3 Terrier
Sezione 1 Terrier di taglia media e grande
Con prova di lavoro

BREVI CENNI STORICI
Tra le fila degli appassionati si è dibattuto a lungo su un particolare tipo di terrier chiamato, in modo piuttosto impreciso, “il Jack Russell”. 
Il Kennel Club aveva iniziato a ricevere numerose richieste da parte di un folto numero di appassionati di una razza di Fox Terrier allevata, in epoca vittoriana, da un parroco dedito alla caccia, il reverendo John Russell. 
Alla fine questo tipo di terrier, robusto e abile, fu riconosciuto ed ottenne la denominazione di razza Parson Russell Terrier.

ASPETTO GENERALE
Abile, attivo e agile; senza esagerazioni. Costituito per la forza e la resistenza, dà un’immagine generale di equilibrio e flessibilità. Cicatrici onorevoli sono accettate.

PROPORZIONI IMPORTANTI
Ben bilanciato. La lunghezza complessiva dal punto della spalla al punto della natica è leggermente superiore all’altezza dal garrese a terra. La lunghezza dal tartufo allo stop è leggermente minore di quella fra lo stop e l’occipite.

CARATTERE E TEMPERAMENTO
Terrier originariamente allevato per lavorare sulla volpe, cane sicuro di sé, vivace ed allegro, con capacità e conformazione adatte al lavoro in tana. Coraggioso e socievole.

TESTA
Testa a forma di cuneo

REGIONE CRANIALE
Cranio: piatto, di media ampiezza, si restringe gradualmente verso gli occhi. 
Stop: poco marcato

REGIONE FACCIALE
Tartufo: nero
Mascelle / Denti: mascelle forti, muscolose. Denti di buone dimensioni e perpendicolari alle mascelle con una chiusura a forbice perfetta, regolare e completa: i denti superiori si sovrappongono serrandosi a quelli inferiori e sono impiantati perpendicolarmente alle mascelle.
Guance: non prominenti.
Occhi: scuri, a mandorla, mai sporgenti; espressione acuta ed intelligente.
Orecchie: di dimensioni proporzionate alla testa. A forma di “V”, ricadenti in avanti, la punta dell’orecchio deve essere allineata con l’angolo esterno dell’occhio. La piega non deve superare la sommità del cranio. La consistenza della pelle è di moderato spessore.

COLLO: con linee pulite, muscoloso, di buona lunghezza, si allarga gradatamente ed è ben inserito nelle spalle.

TRONCO
Dorso: forte, diritto e flessibile
Lombi: forti e leggermente arcuati 
Torace: di moderata profondità, non deve scendere oltre la giuntura del gomito . Misurabile dietro le spalle da mani di media grandezza. Costole ben cerchiate,deve poter essere misurato all’altezza delle spalle da mani di media grandezza. Costole ben cinturate, non troppo sporgenti,né troppo piatte ai lati

CODA: in passato era generalmente tagliata
Coda tagliata: lunghezza che completi la linea del corpo. Forte, preferibilmente diritta, inserita moderatamente alta, portata ben alta in movimento, può essere portata bassa a riposo.
Coda integra: di moderata lunghezza, preferibilmente diritta, che conferisca al cane una proporzione ben equilibrata. Spessa alla base, si assottiglia verso la punta. Inserita ad un’altezza media, portata ben alta in movimento, può essere portata bassa a riposo.

ARTI: 
ANTERIORI:
Aspetto generale: moderata distanza tra le zampe anteriori, ben inserite sotto il tronco.
Spalla: lunga e inclinata, ben adagiata indietro, nettamente delineata al garrese.
Braccio: medesima lunghezza della spalla, con angolazione tale che le zampe siano ben portate all’indietro, inserite sotto il tronco al di sotto della punta del garrese. 
Avambraccio: forte e diritto, senza deviazioni verso l’interno o l’esterno. La lunghezza delle zampe anteriori dovrebbe essere leggermente maggiore della profondità del torace.
Gomito: ben aderente al corpo, si muovono liberamente sui lati. 
Metacarpo: forte e flessibile.
Zampa anteriore: compatta con cuscinetti solidi, dita moderatamente arcuate, mai piatte o aperte, prive di deviazioni verso l’interno o l’esterno.

POSTERIORI:
Aspetto generale: forti, muscolose, con buona angolazione. 
Rotula (Ginocchio): Rotula ben flessibile, senza esagerazioni. 
Coscia inferiore: ben sviluppata
Garretto: basso
Metatarso :parallelo, imprime una buona spinta. 
Zampa posteriore: come zampa anteriore

ANDATURA: passo sciolto, piuttosto aderente al terreno; deve essere abbastanza ampio, mai sulle punte o con lr zampe sollevate in velocità. Le zampe posteriori imprimono un’ottima spinta. Ben coordinato; andatura diritta, sia davanti, sia dietro.

PELLE: spessa e rilassata.

MANTELLO:
Pelo: in tutti i tipi di esemplari (pelo ruvido, spezzato o liscio), il pelo deve essere naturalmente duro, dritto, corto e fitto, con un buon sottopelo. Resistente alle intemperie. Il ventre e le parti inferiori del tronco devono essere ricoperti di pelo. Il mantello trattato (ad es. tagliato) deve apparire naturale, mai tosato.

COLORE: bianco o prevalentemente bianco con macchie rosso-bruno (tan), limone o nere, oppure una qualsiasi combinazione di questi colori. Il colore deve essere preferibilmente localizzate sulla testa e/o alla base della coda. È accettata qualche piccola macchia di colore sul tronco. 

TAGLIA:
Altezza al garrese Maschi: altezza ideale 36 cm (1)
Femmine: altezza ideale 33 cm 
Considerando che questo terrier, allevato per lavorare sulla volpe, dovrebbe poter essere misurabile all’altezza delle spalle da mani di media grandezza, il buono stato e proporzioni equilibrate dovrebbero essere mantenute. A patto che queste condizioni siano rispettate, sono tuttavia ammesse altezze inferiori.

DIFETTI: tutto quanto differisce da quanto sopra descritto è da considerarsi difetto, la cui gravità è valutata in proporzione all’impatto sulla salute e sul benessere del cane e sulla sua capacità di eseguire il lavoro per cui è stato allevato.

DIFETTI ELIMINATORI
- aggressività o eccessiva timidezza
- qualunque esemplare manifesti anormalità fisiche o comportamentali sarà squalificato

N.B.: I maschi devono avere due testicoli di apparenza normale, completamente discesi nello scroto.

(1) Una recente raccomandazione della FCI appoggiata dal Kennel Club ha stabilito che l’altezza ideale al garrese per un soggetto Parson maschio sia non più di 36 cm ( per le femmine viene richiesto un evidente dimorfismo sessuale, con un vincolo di misura meno stringente).

Login or Register

Facebook user?

You can use your Facebook account to sign into our site.

fb iconLog in with Facebook

LOG IN

Register

or Annulla

Il nostro sito utilizza i cookies per migliorare la vostra navigazione. Se desiderate maggiori informazioni sui cookie e come controllarne l'abilitazione tramite impostazioni del browser visitate la nostra Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsentite all’uso dei cookie

EU Cookie Directive Plugin Information